Cronache Bestiali

Cronache Bestiali - Giornata 04 - Marco Polo vs Montichiari 3-5

Mazzano, 18 novembre 2012

NON SEMPRE SI VINCE E SI PERDE TUTTI ASSIEME..

Si dice sempre che si vince e si perde tutti assieme. E che non sia giusto dare addosso ad un solo giocatore se si perde una partita, perché la squadra è fatta da tutti. Eppure la sconfitta di ieri ha un chiaro responsabile: Lucio Valerio Vinetti che, perdendo in maniera inopinabile con il giovane Sciuto, butta alle ortiche un match nato difficile, ma poi riequilibrato a grande fatica dai suoi più giovani compagni. Ma veniamo alla partita.

Pubblico delle grandissime occasioni ieri; sapendo del match di cartello degli Shammalaya, l’intera società (dalla C1 alla D4) ha deciso di esserci presentandosi in divisa ai cancelli del PalaSorlini. Per non far stancare i nostri 3 giocatori, hanno addirittura partecipato al montaggio dei tavoli già dalle 7.00 am. Il coach Nunzio, famoso sediofilo, visto il pienone, ha portato delle panchine in legno smontate nei vicini giardinetti di via XXV aprile. Pazzesco.

Tra cori e sfottò vari (i match con i monteclarensi sono sempre molto accesi), inizia il KATTIVO ®; reduce da una notte di bagordi passata con un fantomatico “conoscente” (si fa il nome di Daniel Craig), Giovanni non entra mai in partita. Addirittura si addormenta tra il 4 e il 5° set mentre si sta allacciando le scarpe. Un'interruzione sul suo match point lo distrae (è in atto una denuncia formale contro anonimi) e perde per 3-2.

Entra il campo la BESTIA ®; da vero professionista qual è, la sua preparazione al match è stata impeccabile scandita da orari e dieta ferrea! Ma un avversario che ha deciso di fare più punti di lui lo batte in maniera inequivocabile per 3-0 in meno di 20 minuti. Dopo essere stato insultato da un suo ex-fan, il nostro eroe toglie dalla sua nuova custodia, in puro poliuretano espanso, una Beretta calibro 34 e svuota il caricatore da 72 colpi sulla folla provocando la morte di “soli” due spettatori – quando si dice la fortuna.

E ora la partita che porta alla sconfitta; un Lucio come sempre arrogante sfida il giovanissimo Sciuto in un match tiratissimo. Forse geloso del suo taglio di capelli o forse distratto dalla bandana dell’avversario (si dice regalo personale dato dal nostro ex premier durante una famosa serata ad Arcore), il nostro Presidente non entra mai veramente in partita decretando lo scandaloso 1-3 con cui i nostri fortissimi giocatori devono fare i conti quando sono ancora le 10.30 am!

Match 4°; anziché della riscossa diventa l’ennesima pietra tombale della giornata. Si vocifera che la moglie abbia imposto il letto unito la sera prima (con tutto quanto ne consegue) ma un KATTIVO così allo sbando non l’avevamo mai visto. Irriconoscibile con il giovane Bianchetti (la sua famiglia ha inventato il correttore della penna stilografica negli anni 70) perde in maniera indecorosa provocando scene strazianti tra i suoi fans. Tra quelli sopravvissuti alla sparatoria precedente, alcuni optano per il suicidio di massa, stile setta di Waco, Texas.

Un sussulto nella quinta partita con Lucio che, finalmente svuotato dall’acredine nei confronti dello Sciuto, centra la prima vittoria di giornata contro l’adolescente Bellandi che, facendo finta di aver mal di schiena, cerca di ammorbidire il nostro Lucio Valerio. 1-4 e si tenta la rimonta!

Il match della giornata è quello tra due giocatori “diversamente pettinati”; alla trendy bandana del monteclarense si contrappone la fisicità de la BESTIA. Il match è tirato e viene disputato tra due ali di folla. Ma quando vince il 5° set per 11-9 riscopriamo, se mai ce ne fosse stato bisogno, la pacatezza del nostro giocatore come dimostra il fotogramma sotto. Un vero low-profile o meglio, English style che non fa trapelare nessun tipo di emozione. Ma come si fa ad essere così freddi, come?

Sequenza Bestiale 1Sequenza Bestiale 2Sequenza Bestiale 3

Un 2-4 che inizia a puzzare di rimonta. Lucio ormai galvanizzato dalla prova del suo capitano, annienta il Bianchetti per 3-0 portando gli SB sul 3-4.

Tocca a Giovanni; i compagni lo incitano con frasi atte a tranquillizzarlo; si ricordano in particolare:

- Se perdi ti spezziamo le gambe o in alternativa

- Ti faccio una depilazione definitiva sugli avambracci

Chiaramente traumatizzato (soprattutto dalla seconda minaccia), il KATTIVO non entra mai in partita; anzi, ci entra ma in maniera penosa perdendo per 3-0 dal funambolico Sciuto. A fine match, con la partita ormai chiusa per 3-5, paventa un suo ritiro dalle competizioni; il tutto rientra in seguito ad un ritocco dello stipendio.

Che dire, una giornata di grande ping-pong purtroppo rovinata da una rimonta abortita sul nascere. Ma, come sempre, il prossimo futuro vedrà il nostro fantastico team rialzarsi per raggiungere il meritato traguardo della serie D1. A presto.

la BESTIA ®


Condividi questa news

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Cerca e Trova

TT Marco Polo Twitter

Photogallery

Photogallery

Photogallery

Photogallery

Venite a seguire le nostre gare al palazzetto di Mazzano la Domenica mattina!!!! Tutte le gare iniziano alle ore 10, ingresso libero da Via Mazzini 1, Mazzano (BS)  - Informazioni -

Federazione Italiana TT

ttmarcopolo

Fitet Lombardia

ttmarcopolo

Federazione Europea TT

Federazione Internazionale

Photogallery

Photogallery

Photogallery