Cronache Bestiali

Cronache Bestiali - LA CANTERA – PLAY-OFF PROMOZIONE CAMPIONATO D2 2012-2013

 
Che fisicità La Bestia (r)!

Karachi, 13.05.13

Anni fa, durante un mio viaggio nella città di Medellin in Colombia (allora ero agente monomandatario di prodotti in polvere, attività per la quale preferisco non dare troppi dettagli), incontrai due giovani “chicos” le cui vite erano ormai paragonabili a quelle di un criceto.

Ricordo tutto come fosse oggi; entrai in questo bar in Avenida Escobar assieme ad una escort indigena e vidi in un angolo Lucio e Giovanni che stavano sniffando benzene da una lattina di Pepsi pur di annebbiare la loro squallida esistenza. Del primo mi colpì l’occhio languido con cui mi guardava; pensavo fosse affetto da OdL. Del secondo, la peluria; solo un tagliaerba avrebbe potuto restituirgli la sua pelle naturale ormai ombrata da cotanta copertura.

Eppure, nella mia incredibile capacità di distinguere talenti, intravidi in entrambi due splendidi giocatori di tennis-tavolo. Il modo con cui agitavano le braccine consunte per spostare le mosche era sintomatico di tanto talento inespresso. La capacità di scaricare rabbia la possono avere solo coloro che vivono ai margini della società, solo due border-line; e loro lo erano.

Il quarto elemento del gruppo, Claudio, ha invece alle spalle una storia diversa, difficile da accettare. Una moglie che da alcuni anni vive solo in proiezione Olimpiadi Rio 2016; evento di cui sarà sicuramente protagonista.

Inoltre la sua storia “di cui si dice” con Pistorius e tanti altri “rumors”, si sa, ti possono consumare da dentro. Ma mentre  mi raccontava dettagli a dir poco XXX, portandomi quasi alle lacrime, capii che al peggio non c’è limite; lo intesi quando iniziò a parlarmi del figlio (di cui diamo solo le iniziali – Leo B.) affetto da “analfabetismo di Treuz”, una malattia che colpisce 1 persona su 236 milioni (in India se ne contano 6). Mi disse con parole sue, semplici e annegate dalla commozione, di come sia difficile iniziare la giornata con un figlio che alle 7 ti approccia con frasi del tipo (quanto leggete non è dovuto a errori ma trattasi di trascrizione originale, ndr): “Papà oggi non ci ho voglia di handare ah scuola perché questa notte ho fatto  un sognio bruto assai; mi facievo il bagno grande nelle mutande. In pratica penso di averci il cagotto molle. Guarda qui…”. Pazzesco. Quando ho provato a mettere questa frase su Google Translator ® il Norton Antivirus ha richiesto l’upgrade. Ma il ponte mentale con l’indumento intimo di cui ho accennato all’inizio di questa aneddoto mi fece scattare la scintilla.

Fu così che 2 anni fa un giovane mentore mazzanese mi contattò al mio cellulare privatissimo chiedendomi un incontro face-to-face per parlarmi di opportunità e di soldi; furono soprattutto questi ultimi ad attirarmi. L’incontro con Gianluca Sorlini fu di rarissima bellezza; due cervelli sopraffini che ragionano assieme possono cambiare la storia.

La visione di un progetto per certi versi unico, la Cantera Mazzanese, abbinata  a tonnellate di biglietti da cento Euro fecero il resto. Un allenatore messo a nostra totale disposizione e centinaia di sedie da utilizzare durante le partite aiutarono la scelta. Ma ripeto, i soldi hanno guidato la mia scelta perché nella vita bisogna avere valori da portare avanti per le nuove generazioni. Quando questi mancano, ci si accontenta anche dell’oro che rimane un ottimo bene rifugio.

E così oggi siamo qui a raccontare di un team (gli Shammalaya Boys ®) che ha raggiunto un grandissimo traguardo, trampolino verso la prossima C2. Un team di uomini veri che tutti i giorni si alzano, mangiano, lavorano e poi tornano a letto dopo essersi lavati i denti. Gente che usa il filo interdentale; che respira e che digerisce.

Gente che compra il giornale la domenica mattina; e che se trova l’edicola chiusa, va al bar e lo legge lì senza paura. Persone vere, uniche e straordinarie; uomini che non portano il reggiseno e che a fatica indossano il perizoma (anche se a volte ci vuole!). Bipedi che se c’è da accendere  un pc, lo accendono; e che quando è ora di spegnerlo, lo spengono; se non trovano il bottone, tirano semplicemente via il cavo dalla presa. Esseri umani con valori ben chiari; persone che non farebbero mai esplodere il Colosseo o l’Arena di Verona tanto per fare qualcosa ma magari non rinunciano alle miccette a natale; esseri umani che non hanno mai baciato un dromedario sulla bocca e mai penserebbero di farlo.

Gente normale; gente che se non gli va la penna, cercano un pennarello come alternativa. Che se si danno una martellata  sul pollice medio mentre appendono un quadro di Monet in salotto, sanno dire parolacce senza troppi problemi. Uomini che se gli rubano la macchina da 50 mila euro non sono contenti; prima si arrabbiano ma poi, senza problemi, vanno a fare la denuncia. E se necessario parlano anche con l’assicurazione. Personaggi che non hanno paura delle sfide; quando la moglie chiede di portare la legna in casa, lo fanno e basta purché ci sia un caminetto altrimenti dicono di no. E che quando la compagna ha 42 di febbre e non può cucinare, cucinano loro anche se non gli fa piacere; o, magari, si fanno portare una pizza. E che quando la Sars fa strage a Hanoi, evitano di andarci. Uomini, amici, giocatori che se crolla il tetto della palestra sanno anche rinunciare all’allenamento. E che quando la Conad fa il 3x2, vanno alla Conad; ma se il 3x2 lo fa l’Iper, vanno all’Iper; senza se e senza ma.

Insomma, non ho altro da aggiungere.

Che dire, una grandissima giornata di sport e amicizia che ha portato in regalo la D1, ma che è solo il preludio per la prossima cavalcata – la C2.

la BESTIA ®

Condividi questa news

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Cerca e Trova

TT Marco Polo Twitter

Photogallery

Photogallery

Photogallery

Photogallery

Venite a seguire le nostre gare al palazzetto di Mazzano la Domenica mattina!!!! Tutte le gare iniziano alle ore 10, ingresso libero da Via Mazzini 1, Mazzano (BS)  - Informazioni -

Federazione Italiana TT

ttmarcopolo

Fitet Lombardia

ttmarcopolo

Federazione Europea TT

Federazione Internazionale

Photogallery

Photogallery

Photogallery