Cronache Bestiali

Cronache Bestiali: la VI di andata vista da Anna Maria Catena


Gli Shammalaya nel bunker di Coccaglio 

 

Attenzione: la lettura delle Cronache Bestiali ® è consigliata al solo pubblico dotato di forte spirito ironico. Si segnala che le Cronache Bestiali ® hanno un effetto collaterale devastante: PROVOCANO DIPENDENZA!

 

                                                                                                                    Coccaglio, 29.11.14

CAMPIONATO VI GIORNATA.

BUNKER E DINTORNI. 

Se Adolf Hitler avesse deciso di nascondersi nel bunker dell’ASD Coccaglio anziché in quello più banale di Berlino, forse il corso della storia avrebbe seguito una strada diversa…

Nata durante la guerra fredda e ispirata ai valori di JFK, l’ASD Coccaglio ha, infatti, deciso di proteggere i suoi giocatori e le sue giocatrici da potenziali attacchi atomici dell’indimenticabile Leonid Breznev, allora compagno di letto della sottoscritta.
E il bunker sembra funzionare perfettamente; in anticipo sulle festività mini-atomiche vengono sparate dai balconi ma all’interno silenzio totale. La comunicazione con l’esterno è inoltre impossibile; il solo iPHONE 8 ½ ™ di cui è dotato il KATTIVO ®, in esclusiva nazionale, ha una tacca.

Ma veniamo al match; il Vito, appena rientrato da un week-end con la sua neo-amante Susanna Camusso, è in riserva di energie. Dopo i primi 2 punti (non set) a 0 a favore del giovane Pinna, chiede la sostituzione a favore dell’INKUDINE ®…sprezzante nei confronti dei suoi compagni, si gestisce in totale autonomia…e perde!

Tocca a la BESTIA ® rimettere in carreggiata il match contro il funambolico Rossi.

E siamo al match di cartello…due fantastici giocatori uno di fronte all’altro. Parte bene il Bani che si fa beffe del KATTIVO ® con colpi di rara bellezza. Apprezzabilissimo l’approccio trasparente del giocatore avversario che segnala platealmente quando le palline avversarie sono fuori dal campo. Questo approccio “falcon” evita qualsiasi discussione su eventuali punti contestati e potrebbe presto essere patentato dalla Fitet.
A volte però esagera; un attacco del nostro Giovanni, fuori di oltre 7 metri (praticamente a Chiari), viene infatti misurato con goniometro e segnalato con bomboletta spray. Scatta la rissa e quasi ci scappa il morto. Poi un recupero incredibile del nostro giocatore di punta riporta la gara in equilibrio fino al tie-break. Qui tra alti e bassi, chiudiamo a nostro favore volando sul 2-1.

Ancora la BESTIA per allungare contro il bravo Pinna; 3-1.

Entra in campo il INKUDINE ® in sostituzione del Vito; e dopo due set NOK, inizia il suo incessante martellamento che lo porta al tie-break ancora contro il Bani. Qui il fattaccio; con una scusa patetica, il buon Claudio vorrebbe rigiocare una battuta sbagliata malamente.
Gli sono tutti contro, anche i suoi compagni solitamente fedeli. Lo chiama da casa anche la mediocre moglie intimandogli di smetterla con certi atteggiamenti provocatori. Il figlio più piccolo, giocatore di Serie B, chiede il test del DNA perché non riconosce più il genitore.
Ma cosa ha causato il fattaccio? La scusa sarebbe un impercettibile battito di ciglia del Bani che lo avrebbe distratto; un peccato che giocatori di certi livelli si abbassino a scuse puerili pur di vincere il match….ed infatti lo perde mettendo a rischio l’intera posta in palio. 3-2 e ammenda da parte della società per un valore di 90.000/Euro!

Nuovamente il KATTIVO per allungare; il buon Rossi nulla può contro lo strapotere fisico-mentale del nostro VPVWCC. 4-2.

E’ ora di chiudere il match; ricordiamo che la BESTIA era atteso a Firenze alle 16.15 quindi chiaramente in ritardo…un travolgente inizio lo porta sul 2-0. Il Bani prova a riprendersi vincendo il terzo set  usando non poche volte un provocatorio metro di carta dell’Ikea. Ma il quarto set riporta in carreggiata il nostro giocatore più bello il quale chiude per 3-1 il match e di conseguenza la sfida. Decolla immediatamente per la Toscana.

 

Dopo poche ore, sbloccate le porte anti-irruzione, il trio rimasto fa rientro a casa consapevole che la strada presa sia quella giusta. La D1 è ormai un dato di fatto; in realtà, già si pensa alla C2 o addirittura alla serie B…

Anna Maria Catena

 

 

 

 

Condividi questa news

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Cerca e Trova

TT Marco Polo Twitter

Photogallery

Photogallery

Photogallery

Photogallery

Venite a seguire le nostre gare al palazzetto di Mazzano la Domenica mattina!!!! Tutte le gare iniziano alle ore 10, ingresso libero da Via Mazzini 1, Mazzano (BS)  - Informazioni -

Federazione Italiana TT

ttmarcopolo

Fitet Lombardia

ttmarcopolo

Federazione Europea TT

Federazione Internazionale

Photogallery

Photogallery

Photogallery